Lavori in corso

inspiring-pictures.com

Cari amici de Le librerie invisibili,

quando ho inaugurato questo spazio sul web, ho scritto, presentandomi nella folla di chiacchieroni che si autodefiniscono blogger, che “Le librerie invisibili è un blog  che parla di libri. Di quelli che ho letto, di quelli che ho desiderato, di quelli che mi hanno cambiata, di quelli odiati e di quelli amati, del piacere o dovere della lettura, di tutto quello che puoi farci coi libri oltre leggerli e del sogno che la libreria invisibile un giorno lasci spazio ad una libreria vera.”

Quando l’ho scritto allora ero convinta del contrario però. Ero scettica sulle mie possibilità di libraia nella vita reale. Il blog a quei tempi non era uno spazio “in attesa di”, era il surrogato di un progetto irrealizzabile. In questo periodo qualcosa però sta cambiando. L’invisibile vorrebbe diventare reale. Dico ancora “vorrebbe” e non “dovrebbe” perché siamo sì passati dal regno dell’utopia a quello della possibilità, ma il mio progetto al momento è ancora senza un dove e un quando.

Alle idee, si sono aggiunte nell’ultimo mese un po’ più di consapevolezza, un concetto di sostenibilità economica e un vago senso di inadeguatezza. Sto seguendo un corso che mi dovrebbe traghettare da libraia invisibile a libraia reale. Trascorro le mie giornate studiando piani economici, assortimenti, case editrici. Mi sveglio la notte per appuntarmi il nome in una città della quale  analizzare il mercato. Leggo riviste di settore e cataloghi, trascuro i romanzi. È paradossale che i librai possibilmente leggano meno dei loro clienti lettori. Conoscono più libri ma ne leggono meno.

Il blog ne soffre. È una fase di transizione: se avrò il coraggio e se ci saranno le condizioni per buttarmi, le librerie invisibili diventeranno una libreria vera; in caso contrario, senza rimpianti, questo spazio rimarrà quel che è. Nel frattempo abbiate pazienza se vi trascuro e ditemi cosa ne pensate. Il vostro sostegno e le vostre idee sono importanti per me. La libreria dei vostri sogni come la immaginate? O se già esiste, com’è? Prevedo un tour esplorativo prossimamente. Consigliatemi bei posti da vedere.

Annunci

21 commenti

Archiviato in Chiacchiere in libreria

21 risposte a “Lavori in corso

  1. Ciao, ho scoperto solo ora questo blog e ti faccio i miei complimenti, soprattutto perché stai studiando e ce la stai mettendo tutta per realizzare il sogno di aprire una libreria. E’ anche il mio sogno, ma per il momento lo lascio nel cassetto. Se ti va fai un salto sul mio blog (tralerighetranslation.wordpress.com) dove parlo di libri, del mestiere di libraia e di quello di traduttrice (nei miei sogni sono entrambe le cose, ma nella vita reale no, anzi, proprio ieri mi è scaduto il contratto in libreria e non mi è stato rinnovato). Poi, se capiti nei paraggi, ti consiglio di fare un salto alla Libreria Modernissima di Ravenna. In bocca a lupo!

  2. La mia libreria ideale è silenziosa e accogliente, magari con un po’ di jazz in sottofondo e un arredamento gradevole e caldo. Ci sono persone cui chiedere informazioni che ti rispondono ocn cognizione di causa, e che sanno anche darti dei suggerimenti, ma sempre in maniera discerta. Posso curiosare tutto il tempo che voglio senza sentirmi osservata. Ci sono titoli poco conosciuti, ed edizioni curate ma non costose. Un rifugio. Semplice, no?! 😉
    Davvero un bel progetto, ti auguro buona fortuna di cuore!

    • Semplicissimo in fondo. E’ paradossale scoprire che vogliamo qualcosa di basilare ma che non si trova poi così spesso. La cosa peggiore per una libreria è essere un ambiente freddo, con personale inesperto e soprattutto non appassionato.

  3. Sara

    In bocca al lupo!!! Aprire una libreria è anche il mio sogno e sto lavorando e risparmiando come una pazza pur di avere anche solo la possibilità di realizzarlo!!! Quando i libri sono la tua vita, la tua vita deve ruotare intorno a loro!! 🙂 Mi mancherà un po’ non leggere più molto spesso tuoi post, ma spero tanto che il tuo sogno divenga realtà il più presto possibile!!

  4. In bocca al lupo allora. Mi sembra un’ottima motivazione tralasciare il virtuale per il reale. Noi attendiamo! 😉

  5. vieni a madrid a vedere la libreria per cinefili “ocho y medio” (da otto e mezzo di fellini): un paradiso!

  6. Insisti con il tuo progetto! Quanto piacerebbe anche a me aprire una libreria…magari con uno spazio food! Quanto hai tempo passa a farmi una visita, c’e’ molto su jane Austen e magari ti piacerà. Ciao Ostriche

  7. Vai! Vai alla Grande! non mollare! non ce nulla di più grande che realizzare le proprie ambizioni! tienici aggiornati!

  8. Brava è una bellissima idea!
    Luna

  9. Ti faccio un grande in bocca al lupo! E complimenti perché hai deciso di partire dallo studio, che è la cosa fondamentale perché un sogno diventi un progetto!!! Se poi vuoi spunti, da queste parti ( Perugia) ti consiglio la Libreria grande. Un salutone

  10. Una libreria reale….il mio grande sogno! Ma non la “classica” libreria, ma uno spazio di comunicazione…..Tienimi aggiornata!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...