Letture golose di Pasquetta (nel caso dovesse piovere)

Cari amici de Le librerie invisibili, Buona Pasqua! Spero che stiate trascorrendo una magnifica giornata, che dalle vostre parti splenda il sole e che per domani stiate programmando gite fuori porta, pic-nic faraonici, grigliate epiche. A Pasquetta l’imperativo è uscire, divertirsi, respirare l’aria di primavera, sdraiarsi su un prato o magari prendere il primo sole in spiaggia. Perciò niente libri, neppure se fate una gita. Insomma, non vorrete essere gli asociali che mentre tutti giocano a pallone o addentano la costoletta stanno rintanati in un angolo a leggere un libro.

Ma, c’è un ma, a Pasquetta ogni tanto piove (ahimè molto spesso), ogni tanto ci si becca il raffreddore e non si può uscire, ogni tanto ci si rompe una gamba, si è reduci da un intervento… insomma ogni tanto si è un po’ sfigati. Non voglio tirarvela, ma a me è capitato di fare Capodanno a letto, perciò dico NON SI SA MAI…  In questi casi di sfiga tremenda, solo in questi casi, siete autorizzati a starvene a casa con un bel libro, annegando il dispiacere nel cioccolato dell’uovo di Pasqua ma se volete essere un po’ più sofisticati anche nella scarcella pasquale.

207496_1890877865256_1040760786_2140909_1281455_n

La scarcella è un tipico dolce di Pasquetta dalle mie parti. Le ricette sono infinite: solitamente c’è una base di pasta frolla, sulla quale ci si può sbizzarrire in mille modi. Le scarcelle più chic sono ricoperte di pasta di mandorla. Le mie sono piuttosto easy perciò giochiamo un po’ con le codette colorate e di cioccolato, con decorazioni di zucchero, granella di nocciole e al massimo diamo una colata di cioccolato bianco oppure di glassa. A casa mia le scarcelle sono sempre state un divertimento da quando eravamo bambine, nessuna pretesa artistica ma solo decorazioni a piacere e un biscottone da inzuppare nel latte. Le scarcelle sono belle personalizzate, da confezionare e regalare a chi si vuole.

 206330_1890876825230_1040760786_2140903_3684888_n

Dato che di letture golose si parla dovrò consigliarvi anche un libro. Ve ne consiglio uno davvero breve ed irriverente: Nudi e crudi di Alan Bennet. La storia è talmente breve che non riesco a farvi una vera recensione. Vi dico solo che c’è una coppia borghese di mezza età, una casa svaligiata della quale non rimane nient’altro che le pareti e tanto humor inglese. Una lettura veloce, leggera e molto divertente.

Advertisements

19 commenti

Archiviato in Libri da mangiare

19 risposte a “Letture golose di Pasquetta (nel caso dovesse piovere)

  1. Sembra carino!!!
    Perchè no!
    Ti ho inserito tra i miei amici.. se ti va passa a leggere i miei post.
    Mi piacerebbe avere le tue opinioni sui miei scritti.
    Baci. Luna

  2. Pensa te! Io credevo che la scarcella fosse in pasta lievita…Comunque i tuoi biscottini sono davvero carini, piacerebbero un sacco alle mie cinque cavallette…
    Tra parentesi mi hai fatto venire in mente che domani e` previsto tempo micidiale… e che ho li` quella ricotta per il tiramisu` leggero…e che devo restituire alla biblioteca quel libro entro mercoledi`…
    A breve una lettura golosa anche da me!!!!!!!!!!!!

  3. Sara

    Gnam gnam!! Brava cuoca!! 🙂 Io, approfittando del mercatino delle pulci di oggi, ho fatto ben tre acquisti (non sia mai: restare senza libri!!) e sono tutta contenta per le mie prossime letture! Capita anche che a Pasquetta non si abbiano tanti amici con cui passare il tempo, quindi ci si consola leggendo!! 🙂 Grazie per il suggerimento e buona Pasqua!

    • Un mercatino delle pulci a Pasqua? E che hai comprato di bello?

      • Sara

        Ecco la lista della spesa: “La diva Julia” di W. Somerset Maugham, perché non hai mai letto nulla di questo autore, ma ho visto il film “Il velo dipinto”, tratto da un altro suo romanzo, e ora sono curiosa; “Odio di donna” di Carolina Invernizio, autrice torinese di cui vorrei leggere qualcosa; e infine “Madame Bovary” di Flaubert, perché non l’ho mai letto!! Adoro i mercatini: non so mai di preciso cosa cercare o cosa troverò, ma è proprio questo il bello!! 🙂

  4. i tuoi biscotti sono graziosissimi!

  5. Grazie del consiglio, auguri!

  6. Vabé, ma un libro va sempre portato dietro, specie se i parenti passano il pomeriggio a giocare a carte u_u
    I biscotti sono sbavosissimi.
    Il libro lo terrò a mente, che un po’ di humor inglese non basta mai.
    Oh, e buona Pasqua/Pasquetta/quel che l’è!

  7. Il libro l’ho letto, i biscottini mi mancano…peccato non si possano scaricare via internet 🙂 buona Pasqua!

  8. Cercò Nudi e Crisi le previsioni sono brutte 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...