Esperimenti… horror

Le mie avventure letterarie non finiscono mai. Specialmente da quando scrivo il blog sento un dovere verso i miei lettori: sperimentare. E così, quando Stefano Vignati mi ha contattata per propormi il suo romanzo noir-horror, ho deciso di non tirarmi indietro e di buttarmi in questa nuova avventura.

Una premessa doverosa: io di horror non so un tubo. Mai letto uno in vita mia, perchè… diciamolo… io SONO UNA FIFONA. Di quelle megagalattiche: mai visto un film horror al cinema, li conosco solo per titoli, io sono capace di guardare La signora in giallo con la mano davanti agli occhi. Non sopporto la violenza: una volta al cinema, di fronte ad una scena particolarmente cruenta di un film sulla guerra civile irlandese, mi sono alzata e sono andata via. Capirete dunque le mie riserve quando Stefano Vignati mi ha proposto La piccola equilibrista. Dopo essermi assicurata che fosse un libro tollerabile per la mia soglia di sopportazione, ho deciso di buttarmi.

Nel complesso non è andata male, ma posso affermare con sicurezza che non è proprio il mio genere. La storia è quella di un circense, Nathaniel, direttore di un circo di bambini, alla ricerca di una misteriosa piccola equilibrista, rintanata in un paese di montagna, alla quale dà la caccia con il suo subalterno Toretto e due sicari assoldati per lo scopo: Vincent e Cordelia. Tralasciando l’esito finale della vicenda, che secondo me, visti i recenti successi del genere fantsy horror (non voglio dirvi troppo!), appare un po’ scontato, la storia mi sembra ben congegnata È la costruzione psicologica dei personaggi a mio parere a presentare delle vistose ingenuità. Il sicario originario di Olgiate Olona, l’incontro iniziale al cimitero di Busto Arsizio, probabilmente questa è la geografia dell’autore ma non aiuta il lato dark della storia. Insomma non ambienterei mai un horror nelle contrade del mio paesino. Buona la successiva ambientazione in montagna. Ma,a mio parere un buon horror per fare paura deve essere verosimile, a cominciare dai personaggi. Personalmente ho trovato davvero poco credibile l’ingenuità di Cordelia, cameriera di giorno e killer, ma solo di cattivoni, di notte. In quante scene del libro si fa cogliere in fallo? Troppe. E Vincent? Dovrebbe essere un professionista e invece passa metà libro ad architettare soluzioni inverosimili per dare sfogo ai suoi bassi istinti. Più verosimili le altre due figure, ma nel complesso il libro risente di queste ingenuità. A mio parere dunque, le basi per una buona storia ci sono, ma mi permetto di consigliare all’autore una maggiore cura dei dettagli.

Visto e considerato il mio rapporto con il genere letterario, non credo che vi tornerò presto. E voi? Siete amanti del noir o dell’horror? Che titoli consigliereste ad una neofita del genere come me? Se mai mi venisse voglia di riprovarci terrei conto dei vostri preziosi consigli.

Annunci

4 commenti

Archiviato in Esordienti, Recensioni

4 risposte a “Esperimenti… horror

  1. Non sono un gran lettore di horror, sono sicuro di averne letto qualcuno ma ora non riesco nemmeno a ricordare un titolo.

  2. katy

    Ne ho letti alcuni tra cui “Il testamento di Satana”…che paura! Mi è piaciuto!
    Preferisco i thriller e ultimamente ho scoperto Sebastian Fitzek.
    Scrive psico-thriller ed è veramente bravo…in poco tempo ho letto tutti i suio libri! Wow “IL BAMBINO” ..tra pochi sarà anche al cinema di Berlino!
    Se vi piace il genere (anche se non vi piace!) ve lo consiglio!
    🙂

  3. Non è il mio genere, ma ho letto due libri di Carlene Thompson e mi son piaciuti!! Proveremo Vignati!

  4. Ti consiglierei King! So che ha pubblicato, e pubblica ancora, tantissime opere, ma se vuoi alcuni titoli ti posso dire It, Misery, L’acchiappasogni, il Miglio Verde anche se ce ne sono tante altre! L’ultimo che ho letto era una raccolta di racconti intitolata Al crepuscolo, niente male se non vuoi reggere un’intera storia horror! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...