Salsa!

Riti ancestrali. Come state messi? La salsa voi l’avete mai fatta? La facevate da bambini con i vostri genitori o i nonni? A casa mia la facciamo ancora. E’ un momento imprescindibile dell’estate. Mai e dico mai abbiamo comprato la salsa. Ogni estate cascasse il mondo dobbiamo farla. E se voi non l’avete mai fatta è difficile capire. Ieri mattina mentre travasavo la salsa calda nelle bottiglie ho cercato di ricordare se avevo mai letto un passo in un libro che potesse comunicare questo rito. E mi è venuto in mente L’estate del cane nero. Così adesso ve lo racconto con le parole di Francesco Carofiglio:

Tra poco avrebbe avuto inizio la festa pagana di fine luglio, il rito propiziatorio dei frutti vermigli. Tra poco sarebbe scattata la mitica preparazione della salsa di pomodoro. Il piazzale era pieno zeppo di vasche di plastica azzurra con dentro montagne di pomodori gonfi e rossi, messi lì ad asciugare dopo il lavaggio (…) Cominciarono a montare la macchina per la spremitura. La poggiarono sopra un grande tavolo in pietra sistemandola in maniera tale che il setaccio cilindrico sporgesse dal piano e si affacciasse su un grande contenitore di ceramica. Da lì sarebbe caduto il succo e la polpa mentre dalla parte opposta del setaccio si sarebbero smaltiti gli scarti, le bucce e i semi. (…) Gina dirigeva le operazioni e stava alla macchina per la spremitura. Dopo la scottatura e la scolatura noi ragazzi raccoglievamo i pomodori e glieli passavamo, lei li infilava nell’imbuto, poi li faceva scivolare nel cilindro del setaccio e cominciava a girare la manovella. Dall’altro estremo del setaccio usciva il succo denso e profumato che riempiva il contenitore di ceramica. Le altre donne raccoglievano la passata e la disttribuivano nelle bottiglie, dopo averla condita con sale e basilico. Gli uomini sistemavano i tappi e avvolgevano le bottiglie in fogli di giornale per poi riporle all’interno dei pentoloni di rame per la pastorizzazione.

Salsa a parte, quello di Carofiglio è un bel libro, adatto agli adulti e ai ragazzi visto che i protagonisti sono dei ragazzini e questo è il racconto di un’estate che cambiò le loro vite. Ve lo consiglio.

P.S. Non fate caso alla pubblicità sessista, a me piaceva l’immagine!

Advertisements

1 Commento

Archiviato in Libri da mangiare, Puglia mia, Recensioni

Una risposta a “Salsa!

  1. Giovanni

    Fantastico il momento della salsa! 🙂 ancora me lo ricordo eppure sono passati tanti anni da quando la si faceva in famiglia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...