Cinquanta sfumature di passione

Letteratura erotica. È un tema che scotta. Inizierei col dire che per me non è affatto letteratura di serie B, non un semplice trastullo per erotomani. Intanto scrivere di sesso non è facile: banalità e, nel peggiore dei casi, volgarità sono dietro l’angolo. Un autore inesperto può fare casini. Ad esempio anni fa la giovanissima Melissa P. con Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire a mio parere aveva combinato un mezzo disastro.

Il libro che in questi giorni è sulle bocche di tutti, il besteseller del momento, Cinquanta sfumature di grigio (e di nero e di rosso negli altri due capitoli della saga) a mio parere è di un’altra razza.

Ho letteralmente divorato il primo e Dio benedica l’ebook perchè, se è vero quello che scrive una blogger: “perchè dovremmo vergognarci?”, l’apertura del suddetto libro in luogo pubblico potrebbe attirare sguardi curiosi (o indagatori). Non è una lettura da spiaggia, troppo hot se c’è già il sole, e neanche da uomini oserei dire, ma non vorrei sbilanciarmi troppo, i maschietti sono liberi di leggere quello che vogliono (e magari farsi ispirare). Per il momento anche l’evoluzione della storia nei due libri è interessante. Nel primo c’è molta più tensione, anche più violenza, direi. E tanto, tantissimo sesso, in tutte le salse. Sesso estremo, qualsiasi cosa voglia dire questa espressione, di sicuro non parliamo delle acrobazie di una tranquilla coppietta di pensionati (che poi, che sappiamo davvero della vita sessuale degli altri?).  Se penso a Le età di Lulù di Almudena Grandes, altro capolavoro della letteratura erotica, e giusto per darvi un termine di paragone, magari lo avete letto, questo è molto più casto. Continui a girare le pagine solo per scoprire che altro si inventeranno, ti tengono col fiato sospeso ma non oltrepassano mai un certo limite. Nel secondo capitolo il clima è più rilassato, se ne inventano ancora di tutti i colori ma c’è anche del romanticismo. E tanta ironia, è anche un libro divertente.

Insomma in barba a chi l’ha trovato noioso (non posso reprimere dell’invidia), scontato (vorrei vedervi competere con la fantasia erotica dell’autrice), troppo spinto (ma nooo), io lo consiglio. Non è il capolavoro del secolo, ma per me è stata una lettura divertente, coinvolgente e perchè no… molto interessante.

Advertisements

11 commenti

Archiviato in Recensioni

11 risposte a “Cinquanta sfumature di passione

  1. Terribile.. a metà ho smesso di leggerlo e l’ho regalato a mia sorella!

  2. Veronica -Sugar Cane

    Non ho ancora avuto modo di leggerlo e, francamente, non mi ero nemmeno soffermata troppo sulle recensioni, ritenendolo uno dei tanti casi editoriali. Adesso, però, che avendolo letto, ne dai parere positivo (ho gradito la tua presentazione), lo metterò in lista.
    Buon pomeriggio, Giulia 🙂

    • Non aspettarti niente di che, lettura di svago, ma piacevole e coinvolgente a mio parere. Romantico ma non stucchevole (forse il secondo un po’ di più), insomma la classica lettura estiva.
      Grazie di essere passata di qui,. Alla prossima 😉

  3. Divorato in pochissimo tempo!!! E ora leggo pure quelle nere di sfumatura! Per le rosse non ne sono sicura!

  4. Ne ho letto qualche estratto, poi non ho avuto più la forza di andare avanti.
    Evito la chilometrica lista di epiteti ma lo ritengo far parte della letteratura per cui dovrebbe essere obbligatoria la pubblicazione solo su e-book.
    I poveri alberelli non meritano di finire così … T_T

    • Tranquillo per quanto riguarda gli alberi… l’ho letto in formato ebook! In ogni caso c’è di peggio dai! E poi è un libro per donne, almeno secondo me. Gli uomini non apprezzano il genere “storia d’amore travagliata”. Però una lista chilometrica di epiteti per un libro che non hai letto? Non ti sembra di esagerare?

  5. Come sai, attendevo un tuo commento sul libro e mi sono rilassata fin dall’inizio: “Inizierei col dire che per me non è affatto letteratura di serie B, non un semplice trastullo per erotomani. Intanto scrivere di sesso non è facile: banalità e, nel peggiore dei casi, volgarità sono dietro l’angolo. Un autore inesperto può fare casini. ”

    Perfetto, ci siamo, siamo sulla stessa lunghezza d’onda (poteva essere diversamente?) . Ciò premesso, conoscevo solo questo titolo, non sapevo che si trattasse di una saga, mi hai fatto scroprire che potrebbe essere solo l’inizio 😉

    Hai infine citato un libro da me molto amato, l’esordio di Almudena Grandes che mi aveva così intrigata da farmi spendere un bel po’ di anni nella scrittura di racconti erotici: non èfacile scrivere di sesso, o meglio, non è facile scriverne bene.

    Leggerò il libro dell’anno, quindi, e se invidia ci sarà sarà per l’autore e per la sua penna che scorre nonostante il tema…

    Grazia

    • :-O spendere un po’ di anni nella scrittura di racconti erotici? Hai tutta la mia ammirazione, è un terreno arduo. Non mi ci avventurerei mai… Certo mi hai incuriosita!
      La penna dell’autrice scorre eccome e secondo me ha fantasia da vendere. Do ragione a chi dice che la trama è simil Twilight ma a me era piaciuto perciò forse non faccio testo. Sono curiosa di sapere cosa ne penserai dopo aver letto. Io su tuo consiglio sto leggendo Revolutionary Road.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...