Mr Gwyn

Io adoro Baricco. Inizialmente però qualcosa in questo libro mi ha lasciata perplessa. Ci ho pensato e credo che il motivo siano gli spazi in cui è ambientato. Sono luoghi chiusi, ristretti, paesaggi poco determinanti per lo svolgersi della trama. Abituata ai luoghi onirici, fluttuanti, potrei dire surreali di Oceano mare, Seta e Castelli di rabbia credevo che sarei stata delusa da Mr Gwyn. Il titolo oltrettutto l’ho trovato un pò banale, per nulla evocativo.

È un libro che parla della scrittura, e di uno scrittore Jasper Gwyn che un giorno decide di piantarla con i libri e di darsi a tutt’altra arte. Comincia a fare ritratti. Con i colori? No, con le parole.

Come si possa fare un ritratto senza cadere nel classico descrittivismo del tipo “il candido braccio si appoggia mollemente” ecc. ecc. neppure Mr Gwyn lo sa. E di come vengano alla fine i suoi ritratti il lettore non ne ha idea, visto che nel libro non se ne legge neanche uno. Quel che si sa è che chi li riceve li custodisce come quanto di più caro ha nella vita.

Il lettore si sentre frustrato, legge e il senso del libro sembra continuamente sfuggirgli. A mio parere c’è solo un breve momento, a tre pagine dalla fine, nel quale il lettore riesce ad entrare in empatia con quello che Baricco scrive, un istante millesimale di comprensione della storia. Dal momento che le restanti tre pagine per quanto mi riguarda sono del tutto superflue, vi lascio queste parole a fare le veci delle ultime.

“Jasper Gwyn mi ha insegnato che non siamo personaggi, siamo storie, disse Rebecca. Ci fermiamo all’idea di essere un personaggio impegnato in chissà quale avventura, anche semplicissima, ma quel che dovremmo capire è che noi siamo tutta la storia, non solo quel personaggio. Siamo il bosco dove cammina, il cattivo che lo frega, il casino che c’è attorno, tutta la gente che passa, il colore delle cose, i rumori. Riesce a capire?”

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Recensioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...